GAME OF THRONES - L'attore [SPOILER] parla del suo atteso ritorno

Il personaggio da lungo atteso in Game of Thrones è tornato domenica notte dopo un'assenza lunga tre stagioni, e non solo per un cameo.

Gendry ha finito di remare! Il bastardo diventato fabbro avrà un ruolo di rilievo, quest'anno. Gendry (Joe Dempsie) si è unito alla missione di Jon Snow per andare a Nord della Barriera a catturare una creatura per portarlo come prova dell'esercito dei non morti.


"Abbiamo sempre pensato di riportare Gendry sin da quando lo abbiamo visto remare" afferma l'autore Dave Hill. "Lo abbiamo quasi riportato indietro nella sesta stagione e non ha proprio funzionato. Lo volevamo sicuramente qui per la grande missione, e volevamo il figlio bastardo di Robert Baratheon di nuovo nello show. Ha senso che che sia stato Davos a voler salvare il ragazzo, che è per lui un secondo figlio. E Joe è grandioso, il che è davvero positivo!"

Ma prima di immergerci nell'intervista fatta a Joe Dempsie, facciamo un passo indietro.
Vi ricordate tutti chi sia Gendry? Vi ricordate tutto quello che gli è capitato? Sicuri?
Rinfreschiamoci un po' la memoria.

Gendry è il figlio bastardo di Robert Baratheon e cresce, ignaro, a Fondo delle Pulci.
La sua vita scorre tranquilla, fino all'accusa di omicidio che gli viene mossa contro (anche se noi sappiamo che questa è, in realtà, solo una scusante usata per eliminare ogni possibile pretendente al trono, dopo la morte di Robert). A questo, punto, seguendo le leggi di Westeros, ha due scelte e lui opta per la sopravvivenza: parte così per andare a servire nei Guardiani della notte.
Durante questo viaggio, incontra Arya Stark che, come ci ricordiamo, viaggia sotto le mentite spoglie di giovane ragazzo.
Gendry, sarà il primo a cui Arya confiderà il proprio segreto.
Una volta arrivati ad Harrenhal, vengono aiutati a fuggire da Jaqen H'ghar per essere catturati di nuovo dalla Fratellanza Senza Vessilli.
Qui, Gendry, pensa di aver trovato il proprio spazio ma la felicità dura poco: l'erede Baratheon viene venduto da Beric Dondarrion a Melisandre.
Il bastardo di Robert, parte per un'altra cattura.
Viene tenuto prigioniero a Roccia del Drago da Melisandre e Stannis che lo tengono pronto per essere sacrificato al momento giusto; per sua fortuna, Ser Davos, non annebbiato dalla follia della Donna Rossa, decide di liberarlo.
E così, sul season finale della terza stagione, abbiamo visto Gendry iniziare a remare....



Ma torniamo all'intervista.

EW ha parlato con Dempsie sul set, lo scorso autunno, a proposito del quinto episodio. L'attore britannico (famoso per Skins), infagottato per la sua missione con Jon Snow, riscaldato da un tè verde, in una roulotte, ha raccontato del ritorno del suo personaggio dopo anni di curiosità dei fan in merito alla sua assenza.

ENTERTAINMENT WEEKLY: Quindi, cosa ti hanno detto quando te ne sei andato?
JOE DEMPSIE: Dopo la terza stagione (i produttori esecutivi David Benioff e Dan Weiss) mi hanno detto "Gendry andrà via per un po'". Hanno sempre pensato di farlo tornare.

EW: E vi siete tenuti in contatto?
JD: Non mi sono tenuto strettamente in contatto con loro durante questi anni di intermezzo perchè mi piacciono molto David e Dan e non volevo che pensassero che ci fosse qualche altro motivo (nel restare in contatto); che stessi cercando di riprendermi il mio lavoro. Quindi ho semplicemente lasciato. E il Trono, voi capite, è più grande di ognuno di noi. Se ne sei parte, grandioso. Se no, te lo butti alle spalle.

EW: Quanto spesso ricevi la domanda dai fans?
JD: "Che cosa sta succedendo a Gendry?" rispondere alla domanda, è diventato parte della mia vita di tutti i giorni. E potevo dire, con la coscienza pulita, che non ne avevo idea. È stato un meme a settimana, ma in parte ne sono responsabile per aver twittato "ancora remo" alla fine della quarta stagione. Hanno perfino lavorato ad un riferimento a questo.

EW: Quindi, ora che è tornato: Cosa ha fatto Gendry per tutto questo tempo?
JD: È tornato alla sua vecchia vita, ma c'è irrequietezza in lui. È stanco della tranquillità e vuole avventura e muore dalla voglia di essere coinvolto e a quel punto, gli si presenta un'opportunità.  Ha il sangue di suo padre che gli scorre nelle vene ed è un combattente nato.

EW: Come è stato sedersi, e restare a guardare lo show che continuava senza di te?
JD: I miei anni fuori dallo show sono arrivati al momento giusto. C'è un elemento di GoT per cui cominci a darlo per scontato, professionalmente, supponendo che ci sarà ogni anno e questo mi ha reso sdegnoso verso alcuni grandi lavori che puoi trovare in Gran Bretagna. Quindi, ho usato questi tre anni per riposarmi e fare altre cose. Ma mi sentivo pronto a tornare. Penso che molti di noi, ciò che desiderano principalmente, è di avere un ruolo da interpretare nel gioco finale. Quindi sembra un buon momento per tornare.

EW: Qual è stata la tua reazione quando hai scoperto che, non solo saresti tornato, ma che avresti avuto questa grande storyline piena di azione con Jon Snow e tutti gli altri personaggi popolari?
JD: Quella è la cosa principale, la parte di attore egoista che c'è in te legge e dice "Questo sarà fantastico! Apparirò figo facendo quello!" Parte di questo sembra il gruppo degli Avengers che si riuniscono, questa sconsiderata missione a Nord della Barriera. Quando ti immagini diventare un attore, questi sono i momenti da "pizzicotto sul braccio".

EW: In più, hai alcune belle scene con Ser Davos.
JD: Le scene Gendry-Davos sono veramente buone. Lui è come un secondo figlio e sono originari entrambi dello stesso posto. Davos, in un certo senso, sa cosa ha passato Gendry. E Gendry non ha mai avuto una figura paterna in vita sua.

EW: Possono anche legare grazie all'orrore per Melisandre.
JD: Sono entrambi ancora abbastanza spaventati e attratti da lei, come se entrambi avessero avuto la stessa (malvagia) ex-ragazza. Il suo ritorno e il suo ruolo sono un'interessante aggiunta alla gang. Si scopre un altro po' quanto ancora lui sia potenzialmente spaventato dall'esperienza Melisandre.
Non l'ha ancora superata.



EW: Ci sono state molte ipotesi sulla parentela di Gendry. Dato per assodato che sia il bastardo di Robert Baratheon, può questo essere un fattore importante alla fine del gioco?
JD:  Si, penso ci siano delle cose da scoprire. La posizione di Gendry in questa guerra deve avere un qualche valore costituzionale. Quale parte lui occupi nella politica è ancora da vedere, se c'è. Per il momento, sono felice di essere di nuovo coinvolto ed essere uno degli Avengers.

EW: Qual è la tua previsione?
JD: Se sopravvive (alla missione a Nord della Barriera)...Presumo...So che è illegittimo, l'ultimo figlio conosciuto della casa Baratheon. Non lo so. Non sembra il tipo di personaggio che si metta a fare giochi di potere. Ma magari potrebbe essere qualcosa di impostogli con riluttanza...


EW: Mi sento come se stessi cercando di non dire: "Gendry ----- Trono di Spade!"
JD: Beh, ovvio! Tutti dicono: "Dove vuoi vedere il tuo personaggio?" Quello sembra abbastanza impossibile. Sento come se lui e Jon Snow stessero formando un legame grazie alla questione "bastardi". Sono anche due dei personaggi intrinsecamente buoni nella serie. Non che ti protegga, ma penso che siano una forza abbastanza formidabile, se riescono a continuare a collaborare.

Fonte: EW


Un saluto alle affiliate:

Collabora con noi!
Stiamo cercando autori per news e recensioni di Daredevil, Inhumans, The Punisher, Jessica Jones, Iron Fist, The X-Files, Shadowhunters, The Flash, Supergirl, Hawaii Five-O, Homeland, Empire, House of Cards, Mr. Robot, The Deuce, Supernatural, The Big Bang Theory, How To Get Away With Murder, IZombie, Legion, Luther, Scandal, This Is Us, Orphan Black. Inoltre newsers per Stranger Things, Game of Thrones, The Originals, The Handmaid’s Tale e Narcos.
È richiesta un'ottima conoscenza della lingua italiana e una buona conoscenza della lingua inglese.
SCRIVETECI! contatti@lostinaflashforward.it


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Sabrina Bassi

Posta un commento