ORPHAN BLACK - Recensione 5x10 To Right the Wrongs of Many (SERIES FINALE)


Purtroppo il giorno che tutti temevamo è arrivato. L'ultimo episodio di Orphan Black, ovvero il decimo della quinta stagione, è ormai andato in onda e si è conclusa così l'era del clone-club.

L'episodio è diviso in due parti: la prima è più una conclusione della storia, mentre la seconda ci mostra il ritorno a una vita "normale". La divisione tra le due parti è netta e forse anche un po' frettolosa (la Coady e PT muoiono troppo velocemente e quasi in contemporanea), ma è apprezzabile il fatto che si siano presi del tempo per regalarci un finale come si deve: felice ma soprattutto autentico.

La prima parte dell'episodio si apre con Sarah e Mrs. S che discutono in macchina: si tratta di un flashback del momento in cui Sarah deve scegliere se tenere il bambino (Kira) o no.
Questa scena si riconnette al presente, dove Sarah aiuta Helena a nascondersi in vista del parto imminente. Le sorelle vengono raggiunte da Art che si mette ad assistere Helena mentre Sarah corre alla ricerca di lenzuola e strumenti utili al parto. Non è facile riuscire a partorire nei seminterrati della Dyad mentre i tuoi nemici ti danno la caccia ma Helena, aiutata da Art, ce la fa e in più riesce a uccidere la Coady (che in qualche modo era sopravvissuta allo scorso episodio). Contemporaneamente, Sarah è costretta ad affrontare PT che, sempre più in preda al fanatismo, riesce quasi a ucciderla: alla fine però è Sarah a farla franca e finalmente il nucleo della Neoluzione sparisce per sempre.

Sarah raggiunge Helena e Art ma è ormai troppo tardi per far partorire la ragazza da un'altra parte, per cui i bambini devono nascere lì. La scena del parto è forse la più intensa, emozionante e commovente dell'intero episodio, soprattutto perché in parallelo ripercorriamo la nascita di Kira, con Sarah e Mrs. S ancora insieme. Insomma, un vortice di emozioni che farebbe crollare anche il fan più cinico.


Con la nascita dei due gemelli si conclude la prima parte e si può dire che finalmente è tutto finito, le ragazze ce l'hanno fatta e possono tornare alla “normalità”. L'episodio poteva anche finire qui, ma fortunatamente la scelta degli sceneggiatori è stata un'altra. Hanno infatti preferito mostrarci il ritorno a casa delle ragazze e la loro vita dopo la fine della Neoluzione. 

Il clone-club si riunisce dopo un po' di tempo e oltre alle quattro sorelle vediamo anche Kira, Donnie, Delphine, Felix, Adele, Art e la piccola Charlotte. E ovviamente anche i due nuovi arrivati, Orange e Purple (ovvero Arthur e Donnie).
Li vediamo tutti felici, cambiati dalle esperienze che hanno vissuto, ma ognuno  con un nuovo equilibrio e una ritrovata serenità. Tutti tranne Sarah.
Si percepisce che Sarah è diversa e molto preoccupata, nonostante la battaglia sia ormai finita. Si sente persa ora che Mrs S se n'è andata e ha il terrore di tornare alla sua vita prima della Neoluzione... soprattutto ha paura di fallire come madre. Ma Sarah non è sola e, grazie alle rassicurazioni delle tre sorelle, riacquista coraggio e serenità. Sono tutte spaventate, soprattutto dall'essere madri, ma dopo tutto quello che hanno passato ne usciranno di certo vincitrici e lo faranno insieme.

Colpo di scena finale, appare Rachel che non vuole (e non può) entrare a far parte del clone-club, non dopo tutto quello che ha fatto, ma non è neanche più la Rachel di una volta: ha deciso infatti di donare alle ragazze la lista completa di tutto il progetto LEDA con tanto di nomi e indirizzi di tutti i cloni. Così facendo permetterà a tutte di ricevere la cura e quindi di salvarsi.

Le ultime scene sono quelle un po' più di fan service (ed è giusto così) in cui vediamo ogni ragazza costruire il proprio futuro. 
Vediamo Cosima che gira il mondo insieme a Delphine per raggiungere e curare tutti i cloni: le due scienziate hanno trovato lo scopo della loro vita e percorreranno questa strada insieme, innamorate più che mai.
Alison è quella cambiata di più, il suo personaggio è cresciuto nell'arco di queste cinque stagioni e ora ha finalmente trovato la stabilità e ha scoperto una forza immensa dentro di sé.
Helena si trova sorprendentemente bene a fare la mamma, coccola e ama tantissimo i suoi due gemelli e cerca in tutti i modi di dargli la famiglia che lei non ha mai avuto.
Infine vediamo Sarah felice, decisa a continuare a vivere nella casa di sua madre e a dare il meglio di sé per essere una persona migliore.

Ma la scena più bella è quella in cui le ragazze sono riunite nel giardino di Alison e Helena inizia a leggere le sue memorie. In realtà sono molto più di semplici ricordi, sono tutta la loro storia racchiusa in un piccolo libro che lei decide di intitolare "Orphan Black". 


Temevo molto per questo finale, ma devo dire che mi ha lasciata soddisfatta, soprattutto perché mi è sembrato autentico e perfettamente in linea con i toni della serie. Non si può dire che sia un pieno lieto fine viste tutte le persone che sono morte, ma sicuramente vedere le ragazze insieme e felici era quello che volevamo tutti. 
Certo, ci sono anche dei piccoli buchi di trama (qual è il destino di Charlotte? E' stata adottata da Art così sue due piedi? E chi paga il viaggio in giro per il mondo di Cosima e Delphine?) e delle scelte meno condivisibili di altre (tipo riportare nella serie Mark e Gracie solo per farli morire, o la decisione di far vedere pochissimo Rachel nel finale e di escluderla quasi completamente dal clone-club). Ma alla fine di tutto possiamo essere solo contenti di come è andata e soprattutto contenti che ci sia stata data una conclusione degna per ogni protagonista e per ogni storia. Non tutte le serie arrivano a tanto.

Piccola parentesi che bisogna assolutamente aprire perché siamo giunti alla fine: ma quanto è stato fantastico Art? Un personaggio troppo sottovalutato che invece è probabilmente il più coraggioso e leale di tutta serie. Lui che non aveva nulla a che fare con il clone-club se non il legame con Beth, ma nonostante questo ha messo in gioco tutto, compresa la sua vita, per proteggere le ragazze. E' stato bello vedere Helena dare il suo nome a uno dei due gemelli.
Altra cosa sempre più bella che speriamo non si perda mai è il rapporto tra Sarah e Helena: è normale che due gemelle siano molto in sintonia ma il loro legame va oltre quello. La scena nel seminterrato in cui Sarah si deve allontanare e Helena la supplica di non andare è stata un colpo al cuore.
E poi Delphine, lei che tra tutti i “non-cloni” è stata probabilmente la più coinvolta, che alla fine dice con fierezza a uno dei cloni curati “Puoi ringraziare un gruppo di donne davvero determinate”. Amen to that.


Sarà difficile adesso andare avanti senza le nostre quattro sestras preferite, senza i mille volti di Tatiana, gli intrighi fantascientifici e la musichetta che accompagnava le uccisioni di Helena. Per tutto questo bisogna ringraziare gli autori, ma bisogna anche dire che se la serie ha avuto così tanto successo e non si è persa tra le varie narrazioni è grazie soprattutto a Tatiana Maslany, un'attrice capace di interpretare così tanti personaggi diversi facendoci dimenticare che c'era sempre lei dietro ognuno di loro. Speriamo di rivederla al più presto in qualche nuova produzione.

Anche se è triste dire addio per sempre a Orphan Black è molto meglio vederlo finire così, in modo conclusivo e autentico senza trascinarlo avanti all'infinito solo per allungare il brodo. Di questo possiamo essere contenti.

Purtroppo questa storia è finita ma ci sono ancora molte cose da svelare quindi mi raccomando continuate a seguirci per non perdervi niente! Go clone-club!




                                      “I call it Orphan Black” “Why? That's weird” 



Un saluto alle nostre affiliate:
Series Generation Diario di una tv series addicted Talk About Telefilm 
Orphan Black Italian Clone Club I Drogati di Telefilm Cinema,movie and pop


Collabora con noi!
Stiamo cercando autori per news e recensioni di Daredevil, Inhumans, The Punisher, Jessica Jones, Iron Fist, The X-Files, Shadowhunters, The Flash, Supergirl, Hawaii Five-O, Homeland, Empire, House of Cards, Mr. Robot, The Deuce, Supernatural, The Big Bang Theory, How To Get Away With Murder, IZombie, Legion, Luther, Scandal, This Is Us, Orphan Black. Inoltre newsers per Stranger Things, Game of Thrones, The Originals, The Handmaid’s Tale e Narcos.
È richiesta un'ottima conoscenza della lingua italiana e una buona conoscenza della lingua inglese.
SCRIVETECI! contatti@lostinaflashforward.it


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Francesca Manca

Posta un commento